Festival del Camminare

Il festival del Camminare è un appuntamento che è divenuto biennale, dal 23 al 25 maggio 2014.

Si è svolto a Bolzano, Alto Adige, dal 23 al 25 maggio, la seconda edizione del festival del camminare, un festival dedicato al cammino come strumento di benessere e conoscenza. Tre giorni di riflessioni, passeggiate, spettacoli, incontri con autori, testimonianze di camminatori concerti, reading e tanto altro ancora.

Diceva Nietzsche: “Star seduti il meno possibile; non fidarsi dei pensieri che non sono nati all’aria aperta e in movimento”. Scriveva Kierkegaard a un’amica: “Soprattutto non perdere la voglia di camminare: io, camminando ogni giorno, raggiungo uno stato di benessere e mi lascio alle spalle ogni malanno; i pensieri migliori li ho avuti mentre camminavo”, e Rousseau invece: “Il camminare ha qualcosa che anima e ravviva i miei pensieri: non riesco quasi a pensare quando resto fermo; bisogna che il mio corpo sia in moto perché io vi trovi il mio spirito”.

Quella del 2014 è la seconda edizione di un festival che ha richiamato oltre 2.000 persone, un festival in cammino, per scoprire che esistono tanti modi diversi di camminare. I filosofi lo sapevano bene, che il camminare aiuta a pensare, aiuta a stare bene e a vivere in armonia. L’iniziativa è nata all’interno del percorso “A piedi per Bolzano”, promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali e ai Giovani del Comune di Bolzano, un progetto innovativo che “Bolzano – Città laboratorio del benessere” intende proporre ai propri cittadini per avere strumenti nuovi per camminare la città. La direzione artistica è affidata a Luca Gianotti, guida di montagna, scrittore e fondatore della Compagnia dei Cammini. Il suo libro “L’arte del camminare” è un riferimento importante per molti camminatori e futuri tali.